Posts / ANDARE IN MISSIONE E VUOI ESSERE UN VOLONTARIO?

ANDARE IN MISSIONE E VUOI ESSERE UN VOLONTARIO?

image
Admin
June 30, 2018

P. Paolo e P. Tommaso nel febbraio 1984 davano inizio all'opera missionaria caracciolina in Africa ora dal cielo, dove troppo presto sono stati chiamati, continuano a vegliare su tutto questo. I Sacerdoti della Missione sono ben felici di ricevere qualunque volontario volesse in quasiasi modo contribuire con il proprio lavoro alla realizzazione di innumerevoli attività o progetti. Il periodo minimo è di 1 settimana, quello massimo é libero.

Le capacità personali che possono essere utili allo scopo della Missione sono le più varie:

- Competenze sanitarie (es. Medici; Dentisti; Infermieri);

- Competenze scientifiche: c'è la possibilità per chi è laureato in filosofia o teologia di tenere un corso in Francese presso il Centro Studi Diocesano di Goma a seminaristi di tutto il mondo. L'argomento e la durata (da 1 settimana ad 1 anno) possono essere concordati con grande elasticità con il Rettore.

- Lavoro manuale: opere di muratura, opere elettriche, lavoro nei campi o presso il Centro Agricolo Parrochiale di Nyamilima

- Lezioni di Italiano, Inglese e Francese agli studenti delle Scuole Primarie e Secondarie

- Ogni altro tipo di idea è ben accetta !

Una volta raggiunta Goma con mezzi propri (seguire le indicazioni del relativo post), non vi sono costi nè di soggiorno, nè di trasporto nè di ogni altro genere.

QUALCHE UTILE INFORMAZIONE DI VIAGGIO:

LINGUE UTILIZZATE: Il Francese è lingua ufficiale in Congo RDC per cui è ampiamente diffuso, ma la sua comprensione scema mano a mano che ci si sposta nelle zone rurali ( Nyamilima per esempio). I seminaristi studiano il francese e l'italiano e seguono corsi in entrambe le lingue.

Lo Swahili è parlato praticamente da tutti e ovviamente più parole riuscite a ricordarvi più facilmente conquisterete la popolazione locale...si divertono un sacco se vedono un bianco che riesce ad andare oltre il “jambo!”

L'Italiano è parlato da tutti i sacerdoti della Missione, dai novizi e da alcune persone che gravita attorno alle missioni, ma la popolazione locale si limiterà a ripetere divertita quello che direte...peraltro lo fanno molto bene e sembra che capiscano davvero il significato! Se parlate, battendo le mani e magari con una intonazione divertente e siete nelle vicinanze di uno o più bambini dite addio alla vostra passeggiatina tranquilla.

GENERICHE: nelle zone rurali, ma non solo, la gente e in particolare i bambini vanno in giro scalzi e con cenci bucati ovunque e sporchissimi. Se avete qualche vecchia maglietta, pantaloncino, scarpe o altro di cui non sapete che farvene li farete felici! Le medicine servono come l'aria, se ne avete e potete portarle saranno di grande aiuto!

VACCINI: Febbre gialla è obbligatoria per ottenere il visto! Non ci sono per niente tutte queste zanzare, ma il malarone prendetevelo e la sera sparatevi l'autan jungle a manetta che non si sa mai! Epatite A, colera e tifo conviene farli, non ci vuole niente e state più sicuri. In più per alcuni basta fare il richiamo per stare apposto per il resto della vita!

VISTO: Sul sito dell'Ambasciata della RDC c'è scritto qualcosa tipo “chiamate prima di venire perchè non è detto che ci troviate”, il numero del Consolato di Genova risulta inesistente, due numeri dell'Ambasciata a Roma lo stesso e il terzo squilla sempre a vuoto. Potete provare a mandare un'email ai vari indirizzi che ci sono sul sito, ma nel nostro caso è tornata sempre indietro una notifica di mancata ricezione.

Quindi il consiglio è muovermi con largo anticipo...come minimo 20 giorni prima, recarvi sul posto a Roma e non dare per scontato che il visto lo avrete senza intoppi. Oppure affidarvi ai disponibilissimi Padri Caracciolini della Casa Generalizia di Roma (Via Alpi Apuane 1), come abbiamo fatto noi.

VOLI: due sono le principali compagnie aeree con cui potrete raggiungere Goma: Bruxelles airlines facendo scalo in Belgio e arrivando a Kigali ( capitale del Ruanda), via Entebbe. Il viaggio in totale dura circa 10/12 ore compresi i due voli e le attese, l'aereo è comodo, si mangia bene e ogni posto ha il suo televisore.

Dormire a Kigali. potete dormire a Kigali per 47 dollari la doppia a notte ( Maison Hosanna, un po' scomodo per gli spostamenti, ma in una zona molto ordinata), oppure come abbiamo fatto a ritorno per 28 dollari la doppia ( Maison Saint Paul, in pieno centro, a 10 metri dall'Ambasciata di Francia, Germania e Ue, dal Palazzo del Presidente, da una Chiesa tristemente famosa per uno degli atti più atroci del Genocidio del 1994 e dall'ottimo ristorante Chez Robert. Inoltre è a 100 metri anche dall'Albergo “mile colines” che qualcuno riconoscerà per il film Hotel Ruanda).

Da lì consigliamo di prendere un comodo piccolo autobus pubblico per la modica cifra di 3 dollari/ 3000 franchi ruandesi. Per andare alla stazione degli autobus prendete un taxi e non pagate più di 2000 franchi ruandesi in totale, ovviamente spareranno il doppio. In alternativa prendete un taxi, il costo dovrebbe aggirarsi intorno ai 100 dollari, ma non avendolo preso minimamente in considerazione non ci siamo informati bene su questo. In tre ore e mezza/quattro vi porteranno al confine con il Congo RDC, in particolare alla Petit Barriere (ingresso Poids Lourds), noi ce ne siamo fregati e siamo passati da lì, ma sarebbe più comodo, più sicuro e meno sconvolgente cercare il passaggio dalla Grande Barriere più organizzata e meno caotica.

Passare per il Ruanda vi permetterà di risparmiare sul volo e di vedervi un po' il Paese se avete un paio di giorni da incastrare tra andata e ritorno, ma spenderete per l'albergo e per il visto. Visto che richiederà qualche scocciatura burocratica oltre a una spesa di 30 euro da ripetere all'andata e al ritorno (tot 60 euro) per il visto di transito valido 3 giorni. Non dimenticate di fare la procedura online con almeno 3 GIORNI DI ANTICIPO. Questo è il link: www.migration.gov.rw

Ethiopian: arriverete direttamente a Goma nella RDC, passando per Addis Abeba. Il volo costa di più, nel nostro caso, periodo di Capodanno, circa 1100 A/R invece di 750 A/R. Ma eviterete i costi economici e burocratici del visto ruandese e degli spostamenti aeroporto-albergo-confine. In più “risparmierete” due giorni di viaggio.

Info Couresy: Padri Caracciolini- Missione in Congo RDC (16 gennaio 2016 )

Categories : Uncategorized Tags : Missione