Caracciolini / Famiglia CRM

Famiglia CRM

image Ad Maiorem Resurgentis Gloriam
Admin
June 18, 2018

San Francesco Caracciolo (patrono dei Cuochi e compatrono di Napoli), insieme al Ven. Agostino Adorno e all’abate Fabrizio Caracciolo, è il fondatore dell’ordine dei Chierici Regolari Minori (detti “caracciolini”) che viene approvato il 1° luglio 1588 con il motto "Ad Maiorem Resurgentis Gloriam" (a maggior gloria del Cristo risorgente)
Il nuovo Ordine fiorisce in Italia e in Spagna per più di due secoli, donando alla Chiesa uomini di grande fede e spessore sia umano che culturale.
Le tragiche vicende storiche dell’Italia e della Spagna, dalla metà dell’Ottocento in poi, portarono l’Ordine quasi alla chiusura.
Ma a dispetto di tante vicissitudini, oggi i religiosi caracciolini sono tornati a essere numerosi, soprattutto in terre nuove: Africa, Filippine, India, America.

I Chierici Regolari Minori sono caratterizzati dal 4° voto voluto dal Fondatore: non ambire alle dignità ecclesiastiche, né nell’Ordine né nella Chiesa. San Francesco Caracciolo sapeva quanti pericoli si annidano nella ricerca degli onori terreni!

Fonte e cuore della spiritualità caracciolina è l’Adorazione del SS. Sacramento: San Francesco Caracciolo è il precursore dell’Adorazione Circolare Continua. Dall’incontro fra cibo dello spirito e cibo del corpo deriva la proclamazione di San Francesco Caracciolo a Patrono dei cuochi.

I padri caracciolini non hanno mai avuto un campo specifico di attività. Tratto distintivo dell’Ordine è la disponibilità nel rispondere ai bisogni di un territorio con spirito di servizio e umiltà. La forza per lo svolgimento del loro impegno proviene dall’adorazione del Santissimo Sacramento, secondo le indicazioni del Fondatore.

Sensibili al nuovo “vento” che soffia sulla Chiesa del terzo millennio, i religiosi e i laici caracciolini partecipano attivamente al grande movimento delle Famiglie Carismatiche, incoraggiato da Papa Francesco.